Il relitto di Marausa…la Storia

Dal ritrovamento al Futuro !

Il relitto di Marausa (TP)

Uno dei più interessanti interventi realizzati dal Servizio è stato quello dello scavo del relitto romano del III secolo d.C.
I lavori sono stati eseguiti su un basso fondale sabbioso da cui emerge un cumulo che nella parte più alta raggiunge la profondità di 2 metri. Tale cumulo cela da secoli i resti di una imbarcazione di notevoli dimensioni e della quale resta una grande quantità dello scafo ligneo.

E’ stato portato alla luce il doppio paramezzale centrale, l’aggancio dei madieri e si è potuta ipotizzare la struttura del pagliolato, costituito a tavole sfalsate a gradino.

Le ordinate in legno di frassino erano, pertanto, inframmezzate tra il fasciame esterno in abete ed il pagliolato. Il carico era costituito da anfore africane cilindriche.
Per questo importante relitto è stato redatto un progetto – in attesa di finanziamento – per il recupero, il restauro, il trattamento conservativo e la musealizzazione.

relitti-marini.jpg

http://www.4wardnanotech.it/intervista-assessore-ai-beni-culturali-sebastiano-tusa/

Nanotecnologia Attiva 4ward360 – Sebastiano Tusa (Archeologo e Soprintendente del mare della Regione Siciliana) da tempo dedicato al delicato recupero dei beni archeologici sommersi come gli scafi in legno di epoca fenicia, cartaginese, romana – oggi Assessore ai Beni Culturali in Sicilia.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Palazzo Chigi

Palazzo Chigi 03 Marzo 2015

Si è svolta a Roma il 18 marzo scorso a Palazzo Chigi la Conferenza-Studio su Antonello da Messina, l’Annunciata ed il Magnificat.

Per tale Palazzo Chigi iniziativa di rilievo nazionale l’Ateneo ed LUM (Laboratorio Universitario Multimediale dell’Università degli Studi di Palermo) hanno contribuito nella organizzazione dell’evento, nella realizzazione di un Video in Computer_graphics e con una specifica relazione tenuta, tra gli altri, dal Prof. Renato Tomasino.
L’Università degli Studi di Palermo ha fornito il gratuito patrocinio dell’iniziativa ed è stata presente all’evento con una delegazione composta, da:

Prof. Girolamo Cusimano delegato dal Rettore per l’Evento.

Prof. Renato Tomasin, presidente del LUM.

Dr. Sergio Fici, responsabile Organizzativo LUM.

Dr. Marco Maria Correnti, regista del Video prodotto dal LUM in collaborazione con Gregorio Giovenco, Giuseppe Princiotta, esperto Tecnico 3D per il Video prodotto dal LUM.

Hanno inoltre partecipato a questa iniziativa di alto livello culturale e scientifico, con interventi specifici:

Il Curatore della Conferenza ed esperto di restauri Giovanni Taormina.

L’esperto e storico dell’Arte Mauro Lucco.

Prof. Renato Tomasino dell’Università di Palermo.

Prof. Girolamo Cusimano Delegato del Rettore dell’Ateneo di Palermo.

Il giornalista RAI Giovanni Taormina.

L’esperto in diagnostica per immagini prof. Giuseppe Salerno.

Dott. Franco Fazio dell’ISCR di Roma.

 

All’evento è intervenuto il Sottosegretario di Stato del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo On.le Ilaria Borletti Buitoni.

Alta l’affluenza di pubblico altamente qualificato per un evento di livello nazionale al quale hanno partecipato esperti provenienti da tutta l’Italia e che ha visto anche l’Alto Patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri e l’apporto, tra gli altri, del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo.

La Conferenza si è conclusa auspicando un prosieguo dei lavori con un apporto ancora più incisivo negli studi e nella realizzazione di opere multimediali e videoinstallazioni a supporto delle recenti scoperte sull’Annunciata esplicitate durante la Conferenza.

4ward360  ha partecipato attivamente alla riuscita di questo evento, l’arte e la conservaizione fanno parte dei nostri studi, quindi porteremo avanti questa collaborazione con il comitato scientifico GruppoArte16.